Plantari e salvapunta
automodellanti Heat'n'fit

Procedimento per la personalizzazione del plantare sul tuo piede


LA PERSONALIZZAZIONE DEL PLANTARE

Riassunto stampabile delle istruzioni

Una volta verificato misura, sagoma e l'attrezzatura occorrente:

uno togliere bollini

Togliere le carte di protezione degli autoadesivi che stanno sotto al plantare stesso. Le carte di protezione si levano facilmente alzando il bollino rosso.


due posizionamento tallone

Inserire il plantare nella scarpa e fare attenzione che sia la punta che il tallone siano posizionati correttamente.


tre riscaldamento

Mettere le scarpe molto vicine e, con l'asciugacapelli al massimo, scaldare entrambi i plantari a intervalli di circa 10 secondi ciascuno e verificare ogni 30/40 secondi circa la consistenza del materiale sulla parte mediana del plantare fino a che si raggiunge la consistenza pastosa tipo plastilina. (Ripetiamo: il riscaldamento va fatto DENTRO la scarpa, e il plantare deve essere fissato dall'autoadesivo).


quattro

Tenete presente che il riscaldamento, per essere efficace, deve durare per almeno 5 minuti, per dar tempo al calore di passare tutto lo spessore del materiale.


cinque calzata

Aprire bene la scarpa e inserire il piede con il sacchetto di plastica indossato come una calza, facendo attenzione non spingere il materiale verso la punta.


sei

Allacciare bene la scarpa e camminare o dondolarsi per circa 2 minuti, forzando sulla parte metatarsale e tenendo il piede in posizione diritta.


sette

Aspettare poi per un paio di minuti prima di estrarre il piede.


Copyright © 2017 Plantari ortopedici compensativi automodellanti Heat'n'fit - Tessaro Vanio, CF: TSSVNA48H17B349O - P.IVA 00405680265